Itinerari del Chianti in Toscana

Filari di uva ed uliveti si adagiano sulle dolci colline che si incontrano tra Firenze e Siena.

Se il tuo desiderio è quello di trovarti immerso in paesaggi da sogno ricco di borghi e cantine in poche parole organizzare un itinerario nel Chianti è l’unica cosa che dovresti fare.

Dalla degustazione di vini fino a ricchi spunti culturali e artistici è tutto quello che ti offrono uno dei tanti Itinerari del Chianti.

Itinerari del Chianti alla Scoperta del Chianti fiorentino

Borghi meravigliosi e strade panoramiche renderanno il tuo viaggio affascinante. Infatti se decidi di percorrere la 122 da Firenze incontrerai il famoso borgo di Strada in Chianti che offre un panorama splendido.

Non molto lontano da lì puoi passeggiare Greve in Chianti una città in provincia di Firenze sicuramente non ti puoi perdere una piccola passeggiata in Piazza Matteotti e alla Chiesa di Santa Croce dove sono conservate le opere di grandi artisti fiorentini come Andrea della Robbia.

Una volta qui e a maggior ragione se sei un amante del vino, non ti puoi perdere il Museo del Vino dove è possibile degustare oltre 100 tipi di vino per diventare un conoscitore di tutti i sapori di questa terra.

Lasciata la statale 122 “la Chiantigiana” ecco che si arriva al castello medievale di Montefioravalle con la Chiesa dello Spirito Santo e la dimora della famiglia Vespucci dove è nato il famoso navigatore Amerigo.

Sicuramente devi prendere in considerazione anche borgo di Panzano è possibile gustare una bistecca alla fiorentina che viene tagliata mentre si proclama la Divina Commedia.

Subito dopo c’è la Pieve di San Leolino e si arriva poi a Castellina per proseguire verso Firenze incontrando Barberino Val D’Elsa un borgo fortificato che ha il suo aspetto medievale completamente intatto le mura enormi e le porte d’accesso alla città.

Degustazione a casa del Chianti Classico

Non solo borghi e città ricche dal punto di vista artistico culturale, ma organizzando il vostro itinerario nel Chianti potete prendere in considerazione anche la possibilità di dedicare del tempo alla degustazione del vino locale.

Se non conoscete il Chianti Classico (cosa poco probabile, perché è uno dei vini più conosciuto al mondo) nell’immaginario collettivo è quel vino dal bollino giallo con il gallo nero sulla sua etichetta, l’area di produzione si estende tra Siena con le cantine a Greve Gaiole Redda e San Gimignano.

L’area presa in considerazione è proprio quella come conosciuta come Terre del Chianti, da dove nasce anche il nome del vino.

Seguendo questo proposito non potete non visitare San Gimignano borgo storico di particolare bellezza e dove è possibile sostare in una delle tantissime enoteche antiche e con una qualità di vino molto interessante.

Non solo Vino ma Anche Grande Cultura del Buon Cibo

Tante sono le specialità Toscane e ovviamente non mancheranno le occasioni per farlo. Però se vuoi il mio modesto parere non dovresti lasciare la Toscana prima di aver assaggiato:

  • i ricciarelli;
  • i pici;
  • il panforte.

Solo dopo aver testato queste tre specialità e degustato diversi tipi di vino puoi portare a termine il tuo viaggio e ritornare a casa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.