Cosa vedere a Firenze in un giorno

Firenze è forse la città italiana che meglio racchiude il fascino del Bel Paese in tutta la sua eclettica interezza.

Complici le testimonianze artistiche e architettoniche del Rinascimento che ancora qui dimorano –  insieme alla storia, alla cultura e al buon cibo – il capoluogo toscano è senza ombra di dubbio un posto ricco di bellezze da scoprire.

Abbiamo pertanto provato a raccogliere in un breve ma minuzioso elenco tutti i punti d’interesse che fanno parte del patrimonio storico e culturale di Firenze: nelle righe che seguiranno, tutte le cose che è possibile vedere durante il corso di una giornata in città.

Ecco cosa vedere in un giorno

Piazza del Duomo

Il Duomo rappresenta il cuore del capoluogo toscano. Grazie alla sua posizione, che unisce in un’unica grande cerchia tutti i monumenti fiorentini più importanti, si conferma come il punto migliore da cui far partire il vostro itinerario per una visita veloce della città: trovate qui la Cupola di Brunelleschi, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto, il Battistero di San Giovanni ed, infine, il Museo dell’Opera del Duomo.

Ponte Vecchio

Sopravvissuto alle truppe tedesche durante la seconda guerra mondiale, questo antichissimo ponte costituisce uno dei punti d’interesse più significativi di Firenze, oltre che il posto più romantico da cui poter osservare la città.

Piazzale Michelangelo

Se parliamo di panorami e romanticismo, tuttavia, non possiamo non menzionare il Piazzale Michelangelo.

Raggiungibile sia in auto che a piedi – attraverso le storiche Rampe del Poggi da Piazza Poggi nel quartiere di San Niccolò – una volta che vi si ha accesso troverete Firenze ai vostri piedi, in uno scenario bello al limite dell’irreale.

Galleria degli Uffizi

Non si può venire a Firenze senza apprezzarne l’arte e la cultura. Galleria degli Uffizi è il posto perfetto in cui recarsi se si vuole avere un’idea dell’immenso patrimonio artistico che la città custodisce: dimorano qui i capolavori di Botticelli, Leonardo, Tiziano, Caravaggio, Giotto ed altri illustrissimi artisti.

Basilica di Santa Maria Novella

La facciata di questa antica chiesa, importante luogo di culto della città, può annoverarsi tra le opere architettoniche più importanti del Rinascimento. Risiedono al suo interno il famoso Crocifisso dipinto da Giotto e il Crocifisso scolpito da Brunelleschi.

Galleria dell’Accademia

I veri intenditori d’arte, tuttavia, non potranno far a meno di dedicare una visita anche alla Galleria dell’Accademia dove il celebre David di Michelangelo, statua che risiede qui insieme ad altre opere dell’artista.

Sosta enogastronomica

Se siete ospiti di Firenze, parte della visita del soggiorno deve immancabilmente essere destinato alla scoperta delle specialità fiorentine. La città è infatti famosa anche per le sue invidiabili e longeve tradizioni culinarie, fatte di vini eccellenti, salumi e formaggi di prima qualità.

Un posto dov’è possibile assaggiare i prodotti locali con una sosta veloce, salvo nel weekend che si presenta invece come molto affollato, è sicuramente L’Antico Vinaio. Quest’osteria, con le sue focacce appena sfornate, è infatti ormai divenuta una vera e propria attrazione turistica che muove ogni giorno, in sua direzione, centinaia di visitatori.

Se invece decidete di trascorrere qualche giorno in più nella Regione Toscana vi consigliamo di visitare anche i graziosi borghi, paesaggi di olivi e viti, vigne ma soprattutto le città di Pisa, Lucca e Siena. Se invece preferite il mare, vi consigliamo fare una sosta a Livorno e a Viareggio. Per ulteriori informazioni leggi cosa vedere a Viareggio in un giorno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *